In merito all'appello di don Davide per un aiuto alle nostre Caritas

Durante la Messa festiva di oggi, domenica 29 marzo, al momento dell’offertorio don Davide ha invitato a ricordarsi dei poveri che ci sono nelle nostre parrocchie, che in questi momenti – difficili per tutti – rischiano di diventare ancora più poveri. Le nostre Caritas parrocchiali continuano il loro servizio di distribuizione dei pacchi viveri per le famiglie e i singoli in difficoltà. Inoltre la mensa in via Canonica, gestita dalla Caritas cittadina, distribuisce quotidianamente cibo ai senzafissa dimora, ai poveri che si rivolgono loro.

Don Davide ha proposto di ricordarsi di quanti hanno bisogno quando si va a fare la spesa oppure di contribuire con un’offerta.
Forniamo pertanto alcuni suggerimenti:

  • le “vivande” richieste sono generi alimentari di prima necessità a lunga conservazione
  • sono graditi anche prodotti per l’igiene personale
  • per versamenti si può utilizzare l’IBAN della parrocchia IT70I0310422901000000008120 indicando come causale: Caritas Covid 19
  • per Pescarenico: i viveri ed le eventuali offerte vanno consegnati in Convento a don Cristiano; i viveri verranno portati al centro pacchi di via Previati dove settimanalmente avviene la distribuzione
  • per San Carlo al Porto: i viveri vanno lasciati in fondo alla chiesa, le eventuali offerte negli appositi raccoglitori sempre in chiesa. Gli incaricati Caritas effettuano le consegne pacchi quindicinalmente
  • per San Nicolò: viveri ed eventuali offerte vanno consegnate in segreteria, via Canonica 4, nei giorni ed orari di apertura
    • lunedì, martedì e sabato dalle 9.30 alle 11.30
    • mercoledì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 18.

Grazie a tutti!

Condividi

Correlati

News

Insieme per dire “grazie”

Una giornata vissuta insieme dalle amiche e dagli amici dell’oratorio San Luigi di Lecco, un bel momento per concludere il cammino di questo anno pastorale

News

Gli animatori in piazza Duomo

Ieri gli animatori degli oratori estivi hanno incontrato il vescovo Mario Delpini, in piazza del Duomo. Tra loro anche le ragazze e i ragazzi della