Per 18 marzo, anche Lecco prega per le vittime di Covid e dell’Ucraina

Nella Giornata dedicata a chi ha perso la vita a causa della pandemia, alle 19 in tutta la Diocesi le campane suoneranno per ricordare i morti e invocare la pace

Domani anche le Chiese del decanato di Lecco aderiranno all’iniziativa promossa dalla Diocesi e dalla Cei.
Quando si sentiranno suonare le campane invitiamo tutti a recitare la preghiera.

WhatsApp Image 2022 03 17 at 16.48.51

Un momento di raccoglimento per ricordare insieme le vittime del Covid-19 e della guerra in Ucraina. Aderendo all’iniziativa della Ccee (Consiglio Conferenze Episcopali Europee), la Cei (Conferenza Episcopale Italiana) propone a tutte le Diocesi italiane che venerdì 18 marzo, durante la Santa Messa, i fedeli preghino in modo particolare per i morti di queste due tragedie ancora in corso.

Il 18 marzo è infatti la “Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid-19”, una data dal sapore simbolico che richiama il momento più buio della pandemia quando, nel 2020, una fila interminabile di camionette dell’Esercito italiano trasportava le bare che il cimitero di Bergamo non era più in grado di accogliere.

La proposta della Cei è di celebrare una Messa in tutte le chiese, aggiungendo quest’anno come intenzione particolare la preghiera per la pace e per le vittime del conflitto russo-ucraino.

275726843 4521990781239887 8319102679345028416 n
Condividi

Correlati

Agenda

Prosegue la Sagra de Pescarenech

Continua fino a domenica 21 luglio presso l’Oratorio di Pescarenico, con ingresso da via Guado e da Corso Carlo Alberto, la 38° edizione della Sagra

Uncategorized

Ingresso di don Bortolo

Domenica 6 ottobre, festa della Madonna del Rosario e della città di Lecco, si terrà l’ingresso di don Bortolo Uberti come responsabile della Comunità pastorale